Browsing CategoryBlog

Branded Entertainment: la pubblicità che non ti aspetti

Sin da piccola, ho sempre sognato di fare la pubblicità. Così ho studiato e sono diventata copywriter. Ed
eccomi qui – felice come una Pasqua – all’evento #BastaScrivere2 organizzato dall’Associazione Italiana
Copywriter dove si parlerà di Branded Entertainment. Saluti, abbracci, mi siedo ed ecco il primo relatore.
Silenzio. Prima slide, scritto a caratteri cubitali su sfondo bianco “La pubblicità ha rotto il cazzo”.

LEGGI ANCORA

L’AI, il copywriting e la sottile differenza tra scrivere e pensare

Poiché il borbottio sull’intelligenza artificiale si è solo affievolito, ma la questione è tutt’altro che digerita, provo a fare qualche riflessione in qualità, non certo di esperta in machine learning, reti neurali e AI generativa, ma di copywriter. Una copy freelance che in un modo o nell’altro dovrà fare i conti con l’intelligenza artificiale applicata alla comunicazione pubblicitaria.

LEGGI ANCORA

Quanto guadagna un copywriter freelance?

Una domanda fra le più scottanti che non riesce ad avere una risposta abbastanza soddisfacente. E così, come Associazione Italiana Copywriter abbiamo lanciato un’indagine sui compensi richiesti dai copy freelance che hanno partita IVA. Più persone saremo a raccontare preventivi (sbagliati) accettati al volo e contrattazioni al ribasso da parte del cliente o del collaboratore di turno, meglio riusciremo a rispondere a questa domanda.

LEGGI ANCORA